LA MEDIAZIONE CIVILE

In Italia con il D. Lgs. n.28/2010 è stata introdotta la mediazione civile obbligatoria finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali e ciò al fine di risolvere il problema e ridurre l’elevatissimo numero di procedimenti che paralizza la giustizia ordinaria.

La mediazione civile fa parte dei così detti ADR, alternative dispute resolutions, ovvero strumenti alternativi di risoluzione delle controversie e consiste in ciò: due o più parti, assistite dai rispettivi avvocati (l’assistenza del legale è obbligatoria quando la mediazione è condizione di procedibilità in giudizio ed è invece consigliata negli altri casi), si incontrano presso un Organismo di mediazione accreditato dal Ministero della Giustizia per cercare un’intesa attraverso il fondamentale intervento di un mediatore professionista, terzo imparziale, che aiuterà le parti a trovare un punto di incontro conveniente per entrambe al fine di raggiungere un accordo amichevole e condiviso, evitando quindi il ricorso al giudice.

AVVIA UNA MEDIAZIONE

1. SCARICA IL MODULO

Scarica il modello di domanda di mediazione civile qui, o consulta la modulistica più in basso


2. COMPILA E SOTTOSCRIVI L'ISTANZA


3. DEPOSITA LA DOMANDA DI MEDIAZIONE

La domanda di mediazione civile può essere validamente depositata in uno dei seguenti modi:

– via email certificata all’indirizzo pec@pec.mediamo.it
– direttamente presso la nostra Sede di Milano, Corso di Porta Vittoria 28, 20122


MODULISTICA AGGIORNATA A NOVEMBRE 2023

Moduli, regolamento e costi della Mediazione Civile

La mediazione civile è obbligatoria per le controversie nelle seguenti materie

  • Affitto di azienda
  • Comodato
  • Condominio
  • Contratti assicurativi, bancari e finanziari
  • Contratti di associazione in partecipazione
  • Contratti di consorzio
  • Contratti di franchising
  • Contratti di opera
  • Contratti di rete
  • Contratti di società di persone
  • Contratti di somministrazione
  • Contratti di subfornitura

  • Diritti reali (ad esempio proprietà di terreni, case, diritti di usufrutto, di servitù, ecc.
  • Divisione e/o scioglimento della comunione
  • Inadempimento di obbligazioni contrattuali connesso all’emergenza Covid-19
  • Locazione
  • Patti di famiglia
  • Risarcimento da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità
  • Risarcimento da responsabilità medica
  • Successioni ereditarie

In questi casi, chi intende proporre un’azione avanti il giudice, deve preliminarmente ed obbligatoriamente promuovere il procedimento di mediazione che, come detto, costituisce una condizione di procedibilità della domanda giudiziale.

SPESE DOVUTE AL DEPOSITO DELLA DOMANDA O DELL'ADESIONE

All’atto di deposito della domanda di mediazione e alla relativa adesione alla procedura ciascuna delle parti è tenuta a corrispondere all’Organismo le indennità di mediazione, oltre alle spese vive.

L’indennità di mediazione che le parti devono corrispondere col deposito della domanda, o con la dichiarazione di adesione, sono costituite dalle spese di avvio e dalle spese di mediazione e devono essere calcolate sulla base del valore della lite.

Sono dovuti a titolo di indennità i seguenti importi:

 

VALORE DELLA LITEMEDIAZIONE OBBLIGATORIAMEDIAZIONE VOLONTARIA
Fino a € 1.000,00€ 80,00 (32,00 + 48,00) oltre IVA€ 100,00 (40,00 + 60,00) oltre IVA
Da € 1.001,00 a € 50.000,00€ 156,00 (60,00 + 96,00) oltre IVA€ 195,00 (75,00 + 120,00) oltre IVA
Oltre i € 50.000,00€ 224,00 (88,00 + 136,00) oltre IVA€ 280,00 (110,00 + 170,00) oltre IVA

SPESE DOVUTE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELL'ACCORDO AL PRIMO INCONTRO O IN CASO DI SVOLGIMENTO DI ULTERIORI INCONTRI

Ulteriori spese di mediazione dovute nel caso di raggiungimento dell’accordo al primo incontro o di svolgimento di ulteriori incontri di mediazione oltre al primo:

 

VALORE DELLA LITEMEDIAZIONE OBBLIGATORIAMEDIAZIONE VOLONTARIA
Fino a € 1.000,00€ 16,00 oltre IVA€ 20,00 oltre IVA
Da € 1.001,00 a € 5.000,00€ 32,00 oltre IVA€ 40,00 oltre IVA
Da € 5.001,00 a € 10.000,00€ 136,00 oltre IVA€ 170,00 oltre IVA
Da € 10.001,00 a € 25.000,00€ 256,00 oltre IVA€ 320,00 oltre IVA
Da € 25.001,00 a € 50.000,00€ 480,00 oltre IVA€ 600,00 oltre IVA
Da € 50.001,00 a € 150.000,00€ 824,00 oltre IVA€ 1.030,00 oltre IVA
Da € 150.001,00 a € 250.000,00€ 1.064,00 oltre IVA€ 1.330,00 oltre IVA
Da € 250.001,00 a € 500.000,00€ 1.864,00 oltre IVA€ 2.330,00 oltre IVA
Da € 500.001,00 a € 1.500.000,00€ 2.984,00 oltre IVA€ 3.730,00 oltre IVA
Da € 1.500.001,00 a € 2.500.000,00€ 3.544,00 oltre IVA€ 4.430,00 oltre IVA
Da € 2.500.001,00 a € 5.000.000,00€ 5.064,00 oltre IVA€ 6.330,00 oltre IVA
Oltre i € 5.000.001,000,16% oltre IVA0,20% oltre IVA

 

Quando il valore della controversia è indeterminabile, si applica lo scaglione da Euro 50.000,00 a Euro 150.000,00.

Quando il primo incontro si conclude con la conciliazione delle parti, sono dovute da ciascuna parte le ulteriori spese di mediazione come da tabella con la maggiorazione del 10%.

In caso di conciliazione in incontri successivi al primo, è dovuta da ciascuna parte la maggiorazione del 25% sulle spese di mediazione.